Paulaner – Salvator

Slavator, Doppelbock 7,9%, (scadenza 4/2018, bevuta 3/2017)salvator.JPG

Olfatto: aroma maltato pieno ed intenso, con note di miele di castagno, caramello e melanoidine, fino al toffe e pane tostato. Leggero aroma terroso da luppolo. Profilo di fermentazione pulito, senza alcuna traccia di lievito (no diacetile percepito).

Vista: Color rame scuro, schiuma biancastra sottile a grana grossa con bassa persistenza, trasparente.

Gusto: Malto che inonda il palato, con sapori di caramello e toffe che sovrastano ogni altra sensazione e persistono anche nel retrogusto. Amaro da luppolo molto basso e finale dolce. Pulita come deve essere una lager, senza prodotti della fermentazione del lievito.

Sensazioni boccali: Corpo medio, carbonazione media, medio calore alcolico. Sensazione di cremosità in bocca.

Impressioni generali: lager dolce che riscalda, con una maltosità piena e complessa e basse note luppolate, il minimo per bilanciare il carattere maltato della birra

Pubblicità

Chouffe – Houblon

Houblon – Triple IPA 9% (scadenza 3/2018, bevuta 2/2017)p_20170302_072108_1

Olfatto: note molto intense di luppolo, fiori ed erba in netto risalto. Esteri di media intensità, frutta gialla, pesche sciroppate, piú lieve banana. Aromi maltati medio-bassi, miele e melanoidine

Aspetto: colore giallo paglierino, leggermente opalescente,  schiuma bianca pannosa e molto persistente, merletti di bruxelles sul bicchiere

Gusto: complesso. Prevalenza delle note derivanti dalla luppolatura, erbaceo e floreale molto intensi, accompagnati da note pepate. Esteri in secondo piano, ma sempre molto evidenti, che vanno dalla frutta gialla alla banana, accompagnati da un lieve fenolico. Malto meno evidente, ma con note nette di miele, melanoidine e quasi una punta di caramello. Finale secco ed amaro: in particolare l’amaro del luppolo tende ad asfaltare il palato e persiste durante tutta la bevuta.

Sensazioni boccali: corpo scarico, carbonazione medio-alta, calore alcolico evidente ma non percepito ai primi sorsi. Beverina e molto rinfrescante.

Impressioni generali: birra molto beverina in cui l’alcool è molto ben mascherato dalla generosa ed elegante luppolatura e dal profilo del lievito che ne esalta la dolcezza grazie a un bel mix di toni fruttati. Finale secco ed amaro che invita a svuotare in fretta il boccale