I Due Merli IPA

I due Merli IPA – American IPA, 6%, (scadenza 8/2019, bevuta 2/2019)p_20190223_125757.jpg

Olfatto: Aroma luppolato di media intensità, con note di arancio, pompelmo, accompagnate da resinoso lieve. Note maltate di intensità medio-bassa: crosta di pane, melanoidine. Profilo pulito

Aspetto: colore dorato carico, lievemente opalescente, schiuma bianca con media persistenza

Gusto: sentori agrumati di media intensità, arancio, pompelmo e un tocco di frutta tropicale, accompagnati da note resinose più lievi. Note maltate medio-basse, crosta di pane e melanoidine. Lieve sentore di frutta matura. Amaro medio-alto. Finale secco con retrogusto amaro e fruttato

Sensazioni boccali: Corpo medio-basso, carbonazione media, scorrevole.

Impressioni generali: IPA scorrevole, fresca e fruttata. Moderata nella luppolatura (non una bomba di agrumi) e con leggera ossidazione, ma che non rovina più di tanto la bevuta

Zundert Dubbel

Dubbel – Belgian dubbel 8,0% (scadenza 6/2021, bevuta 2/2019)p_20190224_095311.jpg

Olfatto: esteri di intensità medio-bassa, con note di pera, frutta gialla e mela verde. Aromi maltati lievi, miele di castagno. Lieve anche l’erbaceo del luppolo

Aspetto: color rame carico,  leggera opalescenza. Schiuma  color avorio con bassa persistenza

Gusto: Esteri di media intensità: pera, mela verde, frutta gialla, amafo fenolico un pò troppo pungente. sentori maltati di intensità medio-bassa: miele di castagno, toffee e leggere note tostate. Lieve erbaceo da luppolo. Amaro medio-alto, tagliente. Finale secco, pungente, con retrogusto amaro e fenolico

Sensazioni boccali: corpo medio-basso, carbonazione medi. Leggero calore alcolico.

Impressioni generali: un’altra birra arrivata sugli scaffali troppo giovane, con poca schiuma, note di acetaldeide (mela verde), fenolico pungente e in genere sentori maltati slegati e poco armonici.

Mikkeller Chill Pils Yuzu

Chill Pils Yuzu – Pilsner 4,7%, (lattina, bevuta 2/2019)img-20190216-wa0002-1.jpg

Olfatto: note fruttate ederbacee di media intensità, che sembrano derivare dal luppolo (erbaceo, agrumi) e dalla frutta (scrza d’arancia). Aromi maltati di intensità medio-bassa, miele. Puzzetta rugginosa piuttosto fastidiosa quando la birra si scalda

Vista: colore giallo paglierino, limpida. Schiuma bianca con media persistenza

Gusto: sentori fruttati di media intensità, agrumato, unito a più lievi note erbacee del luppolo. Note maltate di intensità medio-bassa, miele. Anche in bocca leggero gusto a metà strada tra il rugginoso e lo scarico idraulico. Amaro medio. Finale secco, abbastanza scorrevole

Sensazioni boccali: corpo scarico, carbonazione media. Scorrevole.

Impressioni generali: al prezzo a cui vengono vendute queste birre, ci si aspetta che siano perfette nel bicchiere. Certi difetti non sono proprio tollerabili

Mikkeller Peter, Pale and Mary

Peter, Pale and Mary – American Pale Ale 4,6%, (lattina, bevuta 2/2019)img-20190216-wa0002.jpg

Olfatto: intensi aromi luppolati, frutta tropicale, pompelmo e dank, accompagnati da più lievi note resinose. Maltato medio-basso, crosta di pane. Leggerissimo fruttato, tipo buccia di mela, pera, ma nel complesso abbastanza pulita (oppure talmente luppolata da sovrastare il lievito)

Aspetto: colore dorato carico, schiuma bianca con media persistenza, lieve opalescenza

Gusto: sentori di frutta tropicale, agrumi e dank in primo piano, assieme ad un più leggero resinoso. Note maltate di intensità medio-bassa, comunque schiacciate dalla luppolatura: crosta di pane. Amaro elevato e deciso. Finale secco ed amaro, con retrogusto erbaceo(dank)

Sensazioni boccali: corpo basso, carbonazione media, scorrevole

Impressioni generali: pale ale fresca e beverina, con luppolo in primo piano, abbastanza variegato nelle note tropicali, agrumate e resinose

St. Bernardus Blanche

Blanche – Witbier/Blanche,  5,5%, (bottiglia, bevuta 2/2019)p_20190215_063939.jpg

Olfatto: note agrumate (limone, fiori d’arancio) di media intensità, donate dalle spezie, eleganti e piacevoli. Note maltate di intensità medio-bassa, in cui spiccano miele e frumento con la tipica freschezza. In secondo piano anche il luppolo, con note erbacee di medio-bassa intensità. Lievissimo fruttato (pera, buccia di mela)

Aspetto: Colore dorato, moderata opalescenza, schiuma bianca pannosa e persistente

Gusto: prevalenza delle note donate dalle spezie, con sentori di limone, arancia amara, arancia candita di intensità medio-alta. Note maltate di media intensità, miele, frumento, con un leggero acidulo che agevola la bevuta. Lievi sentori erbacei e speziati aggiungono complessità alla birra.Amaro medio-basso. Finale secco, con retrogusto acidulo ed agrumato.

Sensazioni boccali: Corpo basso, carbonazione elevata, scorrevole ma vellutata in bocca grazie alla carbonazione effervescente

Impressioni generali: ale belga fresca e dissetante grazie ad un perfetto dosaggio di spezie agrumate e luppolo erbaceo ben distinguibili, che si innestano su una base maltata in secondo piano. La freschezza del frumento ed il corpo basso unito alla carbonazione importante la rendono piacevole e dissetante.

Bad Brewer Mr White

Mr. White – Witbier/Blanche,  4,9%, 11 IBU (bottiglia, bevuta 2/2019)p_20190207_154255.jpg

Olfatto: note di limone e fiori d’arancio di media intensità. Aromi medio-bassi di malto, miele. Leggera puzzetta rugginosa che svanisce quando la birra si scalda

Aspetto: Colore paglierino, leggera opalescenza, schiuma bianca poco persistente.

Gusto: sentori di limone e fiori d’arancio di media intensità. Note maltate di intensità medio-bassa, miele e frumento, con una leggera nota acidula. Amaro basso. Finale secco, con retrogusto fruttato ma con la puzzetta che ritorna in maniera fastidiosa.

Sensazioni boccali: Corpo basso, carbonazione medio-alta, scorrevole

Impressioni generali: fresca e dissetante grazie al frumento sentori agrumati delle spezie, scorrevole come da stile, con lieve acidità che aiuta la bevuta. Peccato per la leggera puzzetta che persiste fino a metà bicchiere. La bottiglia non riporta lotto di produzione o data di scadenza, è indicato il Dry hopping con Citra: non pervenuto al naso.

De Dolle – Dulle Teve

Dulle Teve – Belgian Tripel 10% (imbottigliata 5/2018, bevuta 2/2019)p_20190204_093445.jpg

Olfatto: note fruttate di media intensità, pera matura, assieme a note più lievi di frutta gialla e banana. Erbaceo-floreale di luppolo anch’esso di media intensità, con più lievi note speziate. Malto di intensità medio-bassa, con note di miele.

Aspetto: colore dorato, schiuma bianca, pannosa molto persistente, leggera opalescenza

Gusto: perfetto equilibrio tra il fruttato degli esteri e la luppolatura, infatti troviamo note di pera matura assieme a sentori erbacei entrambi di media intensità; più lievi note di frutta gialla e banana del lievito, e note speziate. Il malto rimane in secondo piano, con un sentore medio-basso di miele e una suggestione di caramello. Amaro medio-alto. Finale secco e deciso, con retrogusto inizialmente amaro, a favorire la bevuta, ma con note dolci e fruttate che alla lunga restano sul palato

p_20190204_065845.jpgSensazioni boccali: corpo basso e  carbonazione alta, in un mix che rende la birra beverina ma dona una sensazione vellutata in bocca. Calore alcolico presente ma non fastidioso

Impressioni generali: una sontuosa Tripel, con note dolci e fruttate controbilanciate da amaro erbaceo e deciso. Ne risulta una piacevole bevuta, scorrevole e dissetante nonostante il grado alcolico

Floreffe Tripel

Floreffe – Tripel, 8%, (scadenza 5/2020, bevuta 2/2019)p_20190128_143952_1

Olfatto: aromi maltati di media intensità, miele di castagno. Note luppolate (erbacee) di intensità medio-bassa. Fruttato medio-basso, con sentori di frutta gialla, banana e un leggerissimo speziato (chiodi di garofano)

Aspetto: color rame, schiuma bianca con persistenza media, leggera velatura

Gusto: sentori maltati di media intensità, ritroviamo anche in bocca il miele di castagno. Note erbacee da luppolo medio-basse, e sentori fruttati medio bassi (frutta gialla, banana). Amaro medio-basso. Finale dolce, retrogusto fruttato

Sensazioni boccali: corpo medio-basso, carbonazione medio-alta, calore alcolico presente e non ben mascherato

Impressioni generali: ale belga poco fruttata ed eccessivamente dolce, senza sentori ed amaro di luppolo a contrastare il malto. Sgraziata e poco godibile

Meantime Fumo Lento

Fumo Lento – Smoked Baltic porter 7,5%, (spina, bevuta 1/2019)fumolento.jpg

Olfatto: Aroma affumicato di intensità medio-alta, che ricorda il fumo di legna, la torba, accompagnato da note torrefatti di pari intensità: cioccolato fondente, caffè, pane bruciacchiato. Sono presenti anche aromi di caramello e biscotto, meno intensi ma ben presenti. Luppolo non evidente al naso, profilo pulito

Aspetto: color marrone scuro con riflessi rossicci, leggera opalescenza, schiuma color nocciola pannosa e persistente

Gusto: un complesso profilo maltato, che parte dall’affumicato (scamorza affumicata, cenere di barbecue, torbato), prosegue tra sentori torrefatti di cioccolato, caffè, pane bruciato, fino a note più dolci che rimandano al caramello, liquirizia e biscotto. Amaro medio, ma la sensazione è che derivi dai malti torrefatti più che dalla luppolatura. Finale in cui il malto (torrefatto) predomina, con retrogusto affumicato ma che lascia alla lunga una nota dolce di caramello sulla lingua.

Sensazioni boccali: corpo medio, carbonazione medio-bassa, vellutata e cremosa al palato. Lieve calore alcolico. Leggermente ruvida ma non astringente

Impressioni generali: una sontuosa Porter, con un armonioso e complesso bouquet di sentori affumicati e torrefatti, che lasciano un piccolo spazio anche a note dolci di caramello e liquirizia, le quali aiutano a rendere più leggera la bevuta