Lambrate – Lambrate

Lambrate, Bock, 7% 40 IBU (spina, bevuta 9/2019)img_20190723_134806.jpg

Olfatto: aromi maltati di intensità media, miele di castagno, crosta di pane, caramello. Aromi luppolati bassi, erbacei. Profilo pulito, da lager

Aspetto: color rame con riflessi arancio, schiuma color avorio con buona persistenza, limpida.

Gusto: sentori maltati di intensità medio-alta, ben variegati dal miele di castagno, al caramello, alla crosta di pane. Note erbacee di luppolo basse, ma amaro medio e ben dosato ad equilibrare la dolcezza della birra. Finale equilibrato, con retrogusto maltato, dove dominano il miele di castagno e la crosta di pane

Sensazioni boccali: corpo medio, carbonazione medio-bassa, scorrevole e ben attenuata, senza calore alcolico.

Impressioni generali: lager con predominanza di sentori maltati, ma ben attenuata e scorrevole, anche grazie al buon apporto del luppolo che equilibra la bevuta

Lambrate – Tras in Camisa Trii

Tras in Camisa Trii – Berliner weisse, 4%, (spina, bevuta 7/2019)IMG_20190723_155817

Olfatto: Aromi fruttati di intensità media, ciliegie; più leggere note citriche (lime). Lievi di malto (pane).

Aspetto: Colore rosso rubino, schiuma rosa, leggera opalescenza

Gusto: attacco acido, di tipo lattico con intensità medio-alta, accompagnata da leggere note fruttate di ciliegia. Sentori maltati lievi (crosta di pane). Amaro non presente. Finale secco e acido, con retrogusto lattico e fruttato. Sul palato resta una nota di ciliegia

Sensazioni boccali: Corpo scarico, carbonazione media, scorrevolissima.

Impressioni generali: berliner weisse molto ben riuscita, con una spiccata acidità lattica, leggermente moderata dal fruttato delle ciliegie. L’acidità è prevalente su tutto, forse la nota di frutta ne è un po’ coperta, comunque scorre velocemente in bocca con il caldo di luglio. L’unico vero difetto è il bicchiere troppo piccolo.

Lowenbrau Märzen

Oktoberfest/Märzen 5,8%, (spina, bevuta 7/2019)lowembrau_marzen.png

Olfatto: aromi maltati di media intensità, crosta di pane, miele di castagno, caramello. Note terrose di luppolo basse. Profilo pulito, da lager

Aspetto: color rame carico, schiuma bianca con buona persistenza, limpida.

Gusto: attacco dolce, con maltato di media intensità: miele di castagno, pane, biscottoso, caramello. Lieve nota luppolata, tra l’erbaceo ed il terroso. Amaro medio-basso. Finale secco, con retrogusto dolce di caramello.

Sensazioni boccali: Corpo medio-basso, carbonazione media, scorrevole

Impressioni generali: lager con attacco dolce e prevalenza di note maltate, anche abbastanza variegate, tra miele di castagno, pane e caramello. Il luppolo entra giusto per equilibrare la dolcezza, che non è eccessiva, in quanto la birra è ben attenuata e piacevolmente scorrevole.

Baladin Rosa

Rosa – Spiced beer 4,5%, (spina, bevuta 7/2019)

Olfatto: aromi medio-bassi di crosta di pane. Lievi note di petali di rosa. Profilo abbastanza pulito

Aspetto: colore dorato, lieve velatura, schiuma bianca con media persistenza

Gusto: sentori maltati medio-bassi (crosta di pane), lievi sentori floreali da luppolo, accompagnati da note di petali di rosa. In bocca anche il gusto amaro di quando il profumo ti finisce sulla lingua, in forma leggera per fortuna. Amaro basso, finale secco con leggero retrogusto di petali di rosa

Sensazioni boccali: corpo scarico, carbonazione media, scorrevole

Impressioni generali: birra leggera, al limite del watery. La nota di petali di rosa non è assolutamente invasiva, anzi più una suggestione. Peccato sia accompagnata dall nota amara di profumo.

 

Baladin Mama Kriek

Mama Kriek – Fruit beer, 5,8%, 12 IBU (spina, bevuta 7/2019)mamakriek.jpg

Olfatto: note acidule di intensità medio-bassa, di tipo citrico. Lievi note di ciliegia, altrettanto lievi note di crosta di pane. Profilo abbastanza pulito

Aspetto: colore ambrato sbiadito con riflessi rosati, velata, schiuma bianca con bassa persistenza e leggera sfumatura rosa

Gusto: note acidule di livello medio-basso, assieme a leggeri sentori di ciliegia. Leggera nota di crosta di pane, lievi note agrumate. Amaro basso, quasi impercettibile. Finale secco con retrogusto acidulo, e un lieve sentore di ciliegia sul lungo

Sensazioni boccali: corpo scarico, carbonazione media, scorrevole

Impressioni generali: sicuramente scorrevole, grazie al corpo bassissimo ad un lieve fruttato combinato all’acidulo delle marasche. I sentori non sono proprio pieni, e l’idea generale è di una bevanda piuttosto annacquata. Non è esattamente una Kriek, in quando la fermentazione sembra tutto tranne che spontanea o lattica, l’acidulo non eccessivo sembra derivare direttamente dalla frutta

Schlenkerla Rauchbier Marzen

Rauchbier Marzen – Oktoberfest/Märzen 5,8%, (scadenza 11/2020, bevuta 7/2019)schlenkerla.jpeg

Olfatto: aromi affumicati su tutto, con la sensazione di annusare un salame affumicato, più forte e pungente di uno speck. Con più attenzione si scorgono anche note più lievi di pane nero e pane tostato. Luppolo non evidente, e profilo pulito, da perfetta lager tedesca

Aspetto: color marrone scuro, schiuma beige con buona persistenza, limpida.

Gusto: gusto affumicato intenso, come di salame affumicato, speck. Al diradarsi del fumo, si percepiscono sulla lingua note più morbide, di caramello, miele di castagno, e poi pane tostato, fino ad un accenno di cacao amaro. Amaro medio-basso, con la sensazione che vi partecipi più il tostato/affumicato che il luppolo. Finale equilibrato, con retrogusto che torna sull’affumicato

Sensazioni boccali: Corpo medio-basso, carbonazione media, vellutata

Impressioni generali: un trionfo di sapori e aromi affumicati, ben bilanciati da note più dolci (caramello, miele di castagno) in una lager pulita che esalta le variegate note del malto, e vellutata, che nonostante i forti sentori scorre piacevolmente in bocca

Baladin Roxa

Roxa – Amber Ale con agrumi 5,5%,  40 IBU, (spina, bevuta 7/2019)ROXA_placca_2019 (1).png

Olfatto: note maltate medio-basse, dal carattere di crosta di pane e caramello. Una leggera suggestione di scorze di arancia candite, profilo pulito

Aspetto: color rame carico, schiuma color avorio con persistenza buona, abbastanza limpida

Gusto: malto in primo piano, con note di crosta di pane e caramello di media intensità; agrumato medio-basso (scorze di arancio). Amaro medio-basso (i 40 IBU non si sentono proprio tutti…). Finale equilibrato con retrogusto caramellato

Sensazioni boccali: corpo medio-basso, carbonazione media, abbastanza scorrevole

Impressioni generali: ale scorrevole e di buon equilibrio, con malto in primo piano e luppolo quanto basta per bolanciare con l’amaro. La tenue nota di scorza d’arancia dona una nota fresca. Onesta.

Trunasse – Camilla

Camilla – Saison con camomilla e vaniglia 5,4%, 32 IBU (bevuta 7/2019)Camilla

Olfatto: aromi floreali di intensità medio-alta in cui spicca la camomilla, accompagnati da più lievi note erbacee. Sentori maltati lievi (miele). Profilo moderatamente fruttato (frutta gialla), con una suggestione di vaniglia

Aspetto: colore dorato, schiuma bianca con buona persistenza. Leggera velatura

Gusto: anche il bocca prevale la nota di camomilla, di media intensità. Più in secondo piano il malto, con note di miele e la freschezza acidula del frumento. Un leggero fruttato aggiunge sensazione di dolcezza. Amaro medio. Finale inaspettatamente secco, con retrogusto in cui torna la camomilla

Sensazioni boccali: corpo medio-basso, carbonazione media. Secca e scorrevole in bocca.

Impressioni generali: birra piacevole, con un gusto dolce a cui fa da contrasto un finale secco che la rende scorrevole. Leggero fruttato, non proprio da saison, ma non è questa la principale caratteristica della birra: la camomilla (e la vaniglia in misura molto minore) è ciò che la caratterizza maggiormente, anche rendendola un po’ stucchevole alla lunga.

 

Hibu – Dama Bianca

Dama Bianca – White IPA, 5,5%, 40 IBU (spina, bevuta 7/2019)img_20190713_123630.jpg

Aroma: aromi agrumati di intensità medio alta: arancia, pompelmo, accompagnati da limone e fiori d’arancio. Maltato medio: crosta di pane e fresca dolcezza del frumento. Profilo pulito

Aspetto: colore dorato, opalescente, schiuma bianca pannosa con persistenza media

Gusto: sentori luppolati in primo piano, con note di arancio e pompelmo assieme ad un pizzico di resinoso; si accompagnano le note di limone e fiori d’arancio, piú lievi. Il lato maltato é ben presente, di media intensità con sentori di frutta di pane e frumento, che dona una dolcezza fresca e piacevolmente acidula, ed un leggerissimo sentore di grano bollito. Amato medio-alto. Finale secco ed amato, con retrogusto fruttato

Sensazioni boccali: corpo basso, carbonazione medio-alta, scorrevole e beverina

Impressioni generali: white IPA molto ben fatta, con un buon attacco fruttato grazie ai lupi ed all’aperto delle spezie. Il frumento dona freschezza, una nota dolce e piacevolmente acidula. Fresca e beverina

La Barbaude – Bzzz Bzz

Bzzz Bzz – Pale ale con miele 6,6% (scadenza 3/2020, bevuta 7/2019)img_20190712_153219.jpg

Olfatto: aromi floreali (petali di rosa) e di miele (più simile alle caramelle al miele) di intensità medio-alta. Leggero sentore erbaceo-floreale da luppolo. Profilo abbastanza pulito, con lievi suggestioni fruttate

Aspetto: Colore dorato, velata, schiuma bianca fine ed abbastanza persistente.

Gusto: sentori di fiori (rosa o simili) e di caramella al miele in primo piano. Più lievi le note erbacee e floreali del luppolo. Lievi sentori maltati, tipo pane che però si confondono con la dolcezza del miele. Amaro medio-alto: il miele di castagno dà il suo apporto amaro alla birra. Finale abbastanza secco, con retrogusto floreale e dove torna ancora l’amaro del miele di castagno

Sensazioni boccali: Corpo medio-basso, carbonazione media, abbastanza scorrevole e senza nessun sentore alcolico

Impressioni generali: una ale profumata grazie all’apporto dei mieli di castagno e di montagna, che dona sentori floreali e dona al gusto un carattere deciso, supportando l’amaro del luppolo. L’etichetta indica l’1,8% di miele, forse anche in percentuali così basse, un miele caratterizzante come quello di castagno riesce a dare un’impronta alla birra senza essere troppo invasivo