La Ribalta – Iside

Iside – Brown Ale 5,8%, (spina, bevuta 5/2021)

Olfatto: aromi medio bassi di farina di castagne, castagnaccio, provola affumicata; accompagnate da note più lievi di caramello. Leggero aroma erbaceo, profilo pulito.

Aspetto: color rame carico, schiuma avorio fine con buona persistenza, leggermente opalescente

Gusto: toni medio bassi che spaziano dalla farina di castagne, alla provola affumicata, fino al miele di castagno e caramello; la leggerezza di queste note suggerisce una idea di dolcezza, senza appesantire la bevuta. Lievi aromi erbacei, profilo pulito. Amaro medio-basso. Finale rotondo, con retrogusto di provola affumicata e farina di castagne

Sensazioni boccali: corpo medio-basso, carbonazione media, abbastanza scorrevole

Impressioni generali: una delle poche birre alle castagne in cui se ne nota effettivamente il sentore. Effetto dell’aggiunta delle castagne oppure del malto affumicato? Corpo non esile, con una certa dolcezza e tuttavia scorrevole, molto piacevoli le note maltate che accompagnano l’affumicatura e le castagne.

Eastside – Unconditional Love

Unconditional Love – Sour ale, 6,7%  (Scadenza 12/2025, bevuta 3/2021)img_20210325_0845438737603142740052816.jpg

Aroma: aromi lattici di media intensità, che ricordano lo yogurt. Note fruttate (mango) di intensità medio-bassa. Leggere note funky e di olive in salamoia, assieme a un sentore leggero di plastica scaldata

Aspetto: colore paglierino, velata, schiuma bianca fine e poco persistente

Gusto: prevalenza di note lattiche, di media intensità, accompagnate da sentori fruttati (mango, ma che vira verso la plastica calda nel finale). Evidenti note funky e di olive in salamoia, presenti anche in bocca. Nessun calore alcolico percepito. Amaro non evidente, ma la bevibilità è assicurata dall’acidità. Finale acidulo, lattico, con retrogusto di plastica scaldata e olive in salamoia

Sensazioni boccali: corpo scarico, acidità media, scorrevole

Impressioni generali: birra sgraziata, con note fruttate che però virano verso off-flavor tipo medicinale/plastica. OK l’acidità, che con le note lattiche consente di arrivare alla fine del bicchiere, ma non molto più di questo

Polar Monkeys – white collar

White collar  – Golden Ale 4,5%, (scadenza 12/2019, bevuta 4/2019)P_20190420_085346.jpg

Olfatto: aromi maltati medio-bassi, crosta di pane, pane tostato e caramello. Lievi note terrose da luppolo. Leggeri esteri fruttati, buccia di mela

Aspetto: color rame, schiuma color avorio con media persistenza, limpida

Gusto: sentori maltati di media intensità, crosta di pane, caramello e lieve pane tostato. Gusto terroso medio-basso. Leggero profilo fruttato anche in bocca. Amaro medio-basso, finale equilibrato con retrogusto maltato

Sensazioni boccali: corpo medio-basso, carbonazione media, mediamente scorrevole

Impressioni generali: ale ambrata ben equilibrata, con la giusta dose di andato a bilanciare la dolcezza caramellosa del malto. Di certo non è una Golden ale

La Ribalta – Cevedale

Cevedale – Pale Ale 4,9%, (spina, bevuta 3/2019)cevedale.JPG

Olfatto: sentori luppolati di media intensità: resinoso-legnoso in primo piano, poi erbaceo (dank) ed agrumato (arancio). Aroma maltato medio-basso con note di crosta di pane, lievi melanoidine e una suggestione di caramello. Profilo pulito.

Aspetto: colore dorato, schiuma bianca fine con buona persistenza, limpida

Gusto: sentori luppolati di media intensità, che variano dal resinoso all’erbaceo e con leggeri toni agrumati; il lato maltato è di intensità quasi pari al luppolo, con note ben evienti di crosta di pane, e un pizzico di caramello. Amaro medio ben calibrato a bilanciare il malto. Finale mediamente secco, retrogusto equilibrato tra malto e luppolo

Sensazioni boccali: corpo medio-basso, carbonazione media, scorrevole

Impressioni generali: birra ben riuscita, scorrevole nonostante la piacevole presenza di sentori maltati che scivolano nel dolce, malto che è ben bilanciato dalla luppolatura che dona un buon amaro e note resinose-erbacee che mitigano la dolcezza. Note fruttate non eccessive, ma luppolatura elegante.

Mikkeller Peter, Pale and Mary

Peter, Pale and Mary – American Pale Ale 4,6%, (lattina, bevuta 2/2019)img-20190216-wa0002.jpg

Olfatto: intensi aromi luppolati, frutta tropicale, pompelmo e dank, accompagnati da più lievi note resinose. Maltato medio-basso, crosta di pane. Leggerissimo fruttato, tipo buccia di mela, pera, ma nel complesso abbastanza pulita (oppure talmente luppolata da sovrastare il lievito)

Aspetto: colore dorato carico, schiuma bianca con media persistenza, lieve opalescenza

Gusto: sentori di frutta tropicale, agrumi e dank in primo piano, assieme ad un più leggero resinoso. Note maltate di intensità medio-bassa, comunque schiacciate dalla luppolatura: crosta di pane. Amaro elevato e deciso. Finale secco ed amaro, con retrogusto erbaceo(dank)

Sensazioni boccali: corpo basso, carbonazione media, scorrevole

Impressioni generali: pale ale fresca e beverina, con luppolo in primo piano, abbastanza variegato nelle note tropicali, agrumate e resinose

Birrificio Milano – La Veloce

La Veloce – Golden Ale 4,5%, (scadenza 8/2019, bevuta 10/2018)P_20181116_103933

Olfatto: sentori luppolati di media intensità: arancio, frutta tropicalee dank; più lievi i sentori erbacei . Aroma maltato basso (pane). Lievissimi esteri, tipo pesca.

Aspetto: colore paglierino, schiuma bianca con media persistenza, limpida

Gusto: luppolo prevalente in bocca, con sentori variegati che vanno dal fruttato (arancio, mango), all’erbaceo (erba secca e dank). Lievi sentori maltati (crosta di pane). Amaro medio, finale secco, retrogusto in bilico tra dank e erbeceo più classico

Sensazioni boccali: corpo scarico, carbonazione media, scorrevole

Impressioni generali: ale beverina, ben equilibrata e scorrevole grazie al corpo scarico e ad un mix di luppoli che uniscono note agrumate e tropicali all’erbaceo. Solo verso il finale del bicchiere, quando la birra si scalda, esce un dank un po’ eccessivo e puzzettoso.

Orso Verde Wabi

Wabi – Golden Ale 5%, (spina, bevuta 10/2018)p_20181021_191154_2.jpg

Olfatto: sentori erbacei e floreali di media intensità. Aroma maltato medio-basso (miele, pane). Leggeri esteri: limone, frutta a polpa gialla

Aspetto: colore dorato, schiuma bianca con media persistenza, abbastanza limpida

Gusto: anche in bocca prevalgono note erbacee, con intensità media, meno evidente la componente floreale. Esteri fruttati tipo frutta gialla e limone accompagnano la luppolatura. Lievi note maltate. Amaro medio-alto, finale decisamente secco ed amaro, con retrogusto erbaceo e lieve nota citrica

Sensazioni boccali: corpo scarico, carbonazione media, scorrevole e beverina

Impressioni generali: ale piacevolmente secca e beverina, in cui le note fruttate e del malto sono sovrastate dell’erbaceo e dall’amaro, che rinfrescano e invogliano ad un altro sorso

La Diana – Beatrice

Beatrice – Golden Ale 4,5%, 35-40 IBU (spina, bevuta 4/2018)p_20180411_195712.jpg

Olfatto:  note agrumate di media intensità, arancio e pompelmo, accompagnate da lievissimo aroma di frutta matura e note erbacee di ganja. Lievi aromi maltati, pane. Lieve sentore di frutta gialla (esteri?)

Aspetto: colore giallo carico, limpida,  schiuma bianca mediamente persistente

Gusto: Gusto luppolato di intensità media, con agrumi (arancio e pompelmo, accompagnate da note erbacee tipo ganja) accompagnate da sentori di frutta gialla. Lievi note maltate, pane. Amaro medio-alto. Finale secco ed amaro con retrogusto erbaceo

Sensazioni boccali: corpo medio basso, carbonazione alta, secca e beverina.

Impressioni generali: Ale secca e beverina, ben equilibrata con sentori agrumati e retrogusto amaro che richiama un nuovo sorso di birra. Luppolatura non in formissima, con note erbacee e di frutta matura un po’ fastidiose

http://www.birraladiana.it/portfolio-view/birra-beatrice/

Birra Perugia Calibro7

Calibro7, American Pale Ale 5,5% (scadenza 5/18, bevuta 8/2017)P_20170819_194139_2.jpg

Aroma: aromi fruttati medio alti, pompelmo soprattutto, ma accompagnato da spiacevoli note di ascella e lettiera di gatto. Note maltate basse, pane soprattutto. Esteri non definibili

Aspetto: colore dorato, schiuma bianca poco persistente, leggermente opalescente.

Gusto: note luppolate in evidenza, purtroppo la conservazione difettosa della birra non permette di apprezzare il complesso boquet di luppoli Toni maltati bassi, crosta di pane soprattutto. Amaro medio-alto. Retrogusto secco ed amaro.

Sensazioni boccali: corpo basso, molto beverina, carbonazione medio-bassa.

Impressioni generali: APA in stile, almeno nella struttura. Purtroppo rovinata da aromi spiacevoli derivanti dal luppolo (cattiva conservazione della bottiglia o delle materie prime).*

 

 

*lotto e luogo di acquisto sono visibili nelle foto

P_20170819_194547_1.jpg

http://www.birraperugia.it/birre/calibro/

Birra Perugia Suburbia

Suburbia, India Pale Ale 6,2% (scadenza 12/18, bevuta 8/2017)P_20170819_194139_1.jpg

Aroma: aromi di luppolo medi, resinoso su tutto. Più lievi note fruttate (arancia). Note maltate medio-basse, pane e caramello. Lievi esteri fruttati

Aspetto: colore dorato, schiuma bianca poco persistente, leggermente opalescente.

Gusto: prevalgono le note luppolate, ma diversamente dal naso, abbiano toni più pepati e floreali, assieme a un importante nota resinosa. Sapori maltati di media intensità, costa di pane e caramello. Amaro medio-basso. Retrogusto in cui prevale un mix di resinoso e caramello. Nessuna nota alcolica o astringenza percepita.

Sensazioni boccali: corpo medio basso, beverina ma non watery, carbonazione medio-bassa.

Impressioni generali: IPA inglese in stile, abbastanza beverina anche se con note maltate importanti, e con un uso molto interessante dell’East Kent Golding a dare note resinose e fruttate, lontane dai classici aromi inglesi.

http://www.birraperugia.it/birre/linea-territorio/suburbia/