Birra Meneghino – La DÜ

La DÜ  – Dubbel, 7,1%, (spina, bevuta 1/2022)dubbel

Olfatto: aromi maltati medio-bassi: melasse, caramello, biscotti. Di pari livello le note del lievito, speziate e fruttate: chiodi di garofano e pera. Leggeri sentori erbacei

Aspetto: color rame carico, limpida, schiuma beige con persistenza medio-bassa

Gusto: sentori maltati in primo piano, con note medio-basse di melassa, caramello, pane tostato. Note medio-basse speziate e fruttate: chiodi di garofano, pera, bacche rosse. Lieve erbaceo del luppolo. Amaro medio. Finale mediamente secco, con retrogusto fenolico

Sensazioni boccali: Corpo medio-basso, carbonazione media. Scorrevole, priva di calore alcolico.

Impressioni generali: interessante interpretazione di dubbel: più scarica di corpo, ma con note maltate evidenti, il lievito viene sfruttato per produrre note fenoliche e fruttate tali da rendere beverina la birra, nulla durante la bevuta lascia intendere la gradazione alcolica

https://www.birrameneghino.it/

Orval (3 mesi)

Orval – Belgian Ale 6,2%, (imbottigliata 10/2021, bevuta 1/2022)img_20220114_184201914589699280183471

Olfatto: aromi fenolici medi, chiodi di garofano, accompagnati da note erbacee (felce) di pari intensità. Fruttato medio-basso: pera, frutta gialla. Lievi sentori maltati, crosta di pane, miele. note brettate leggere, sullo sfondo, che si intensificano allo scaldarsi del bicchiere, senza diventare predominanti

Aspetto: colore dorato carico con riflessi arancio, schiuma bianca pannosa e persistente, lieve opalescenza

Gusto: anche in bocca più rilevante il fenolico e l’erbaceo, con note di chiodi di garofano e felce, di media intensità. note maltate medio-basse (crosta di pane) e note di pesca e frutta gialla di pari intensità. Lievi note brettate: cuoio, legno. Amaro medio. Finale secco con retrogusto pungente, brettato e fenolico

Sensazioni boccali: Corpo leggero, carbonazione media, scorrevole in bocca.

Impressioni generali: Orval giovane, al solito scorrevole e secca, con note notevolmente più morbide, in cui traspaiono anche sentori fruttati, e con il cuoio, il brettato sullo sfondo, che non diventa intenso come in esemplari più vecchi. Anche la carbonazione è più moderata visti i pochi mesi di bottiglia.

Gouden Carolus

Gouden Carolus – Belgian Dubbel 8,5% (scadenza 12/2023, bevuta 1/2022)

Olfatto: note maltate medio-alte: miele, crosta di pane, toffeè, caramello, melassa. Fruttato di media intensità: frutta gialla, pera, con lievi sfumature di banana e frutta rossa; leggera nota fenolica

Aspetto: colore marrone scuro, con riflessi rossicci. Schiuma fine color avorio con persistenza medio-bassa

Gusto: prevalenza di note dolci anche in bocca, con sentori maltati medio-alti (toffeè, caramello, melassa, miele), accompagnati da note medie fruttate (pera, albicocca, con sfumature più lievi di banana, frutta rossa. Lieve fenolico a impreziosire la bevuta; luppolo non percepibile. . Amaro medio-basso. Finale equilibrato, con retrogusto dolce e caramelloso.

Sensazioni boccali: corpo medio-basso, carbonazione medio-alta, tutto sommato scorrevole. Calore alcolico non presente.

Impressioni generali: ale dolce ma abbastanza scorrevole, le note di caramello, melassa, accompagnate al fruttato el lievito (pera, frutta gialla) si abbinano ad un corpo sufficientemente scarico ed a un lieve fenolico che rendono la birra scorrevole e tutt’altro che stucchevole, nonostante la dolcezza preponderante

St. Bernardus – Pater 6

Pater 6- Belgian dubbel 6,7% (scadenza 7/2022, bevuta 5/2021)img_20210519_0825547315819295493847252.jpg

Olfatto: fenolico medio-basso, accompagnato da note pepate. Note lievi di frutta gialla quando si scalda il bicchiere. Aromi maltati lievi, miele di castagno, caramello. Lieve anche l’erbaceo del luppolo

Aspetto: color marrone scuro, abbastanza limpida. Schiuma color avorio molto persistente

Gusto: fenolico medio-basso (chiodi di garofano) e lievi sentori speziati, accompagnati da note leggere di frutta gialla e pera quando si scalda il bicchiere. sentori maltati di bassa intensità: miele di castagno, crosta di pane, una suggestione di caramello. Leggero erbaceo da luppolo. Amaro medio-basso, a compensare la dolcezza maltata. Finale rotondo, con retrogusto fenolico e maltato

Sensazioni boccali: corpo medio-basso, carbonazione medio-alta.

Impressioni generali: buona dubbel, non esplosiva ma scorrevole e con sentori non troppo invadenti, sia quelli del lievito che quelli donati dal malto

Chimay Rossa

Chimay Rossa – Belgian Dubbel 7,0% (scadenza 7/2024, bevuta 4/2021)img_20210416_0652354380674428496939986.jpg

Olfatto: inizialmente freddina al naso, quando si scalda il bicchiere emergono aromi fruttati medi, buccia di mela, pera, frutta a bacca rossa; il tutto accompagnato da sentori speziati medio-bassi (chiodi di garofano). Note maltate medio-basse: miele di castagno, caramello, crosta di pane. Leggero aroma di luppolo floreale, con sfumature terrose.

Aspetto: colore marrone scuro, lieve opalescenza. Schiuma fine color avorio con media persistenza

Gusto: anche in bocca si riflettono le sensazioni olfattive: note fruttate medie, buccia di mela, pera, bacche rosse e chiodi di garofano. Maltato medio-basso, con note medio-basse di miele di castagno e caramello. Lievi note terrose-erbacee da luppolo. Amaro medio. Finale equilibrato, con retrogusto di miele di castagno.

Sensazioni boccali: corpo medio, carbonazione medio-bassa, mediamente scorrevole. Calore alcolico leggero.

Impressioni generali: onesta ale trappista, non particolarmente esplosiva al palato, tuttavia godibile.

St. Bernardus – Prior 8

Prior 8- Belgian dubbel 8,0% (scadenza 7/2024, bevuta 3/2021)img_20210307_151826962141362473698055.jpg

Olfatto: esteri di intensità medio-bassa, con note di pera, frutta gialla e un leggero fenolico (chiodi di garofano). Aromi maltati lievi, miele di castagno, caramello. Lieve anche l’erbaceo del luppolo

Aspetto: color marrone chiaro, leggera opalescenza. Schiuma  color avorio con persistenza media

Gusto: Esteri di media intensità: pera, mela verde, frutta gialla, amafo fenolico un pò troppo pungente. sentori maltati di intensità medio-bassa: miele di castagno, caramello. Lieve erbaceo da luppolo. Amaro medio-alto, tagliente. Finale rotondo, con retrogusto tra il maltato e la frutta

Sensazioni boccali: corpo medio-basso, carbonazione medio-alta. Leggero calore alcolico.

Impressioni generali: una dubbel onesta, non eccelsa, con un profilo sui toni bassi, non esplosiva. Equilibrio al ribasso, senza eccedere nè nel fruttato nè sul malto

Westmalle Dubbel

Dubbel – Belgian dubbel 7,0% (scadenza 11/2018, bevuta 3/2018)

Olfatto: aromi maltati di media intensità: miele di castagno, melanoidine, caramello, con una suggestione di pane tostato. Esteri e fenoli di media intensità: chiodi di garofano, banana e frutta rossa (prugne). Note basse erbacee e speziate da luppolo

Aspetto: colore marrone, con leggera opalescenza. Schiuma fine color avorio con media persistenza

Gusto: malto in primo piano sul palato, con sentori medio-alti di miele di castagno, caramello, toffee e leggere note tostate. Esteri di media intensità, fruttati (bacche rosse, prugna, banana) e fenoli (chiodi di garofano e toni speziati). lievi note erbacee da luppolo. Amaro medio-basso, che porta l’equilibrio dal lato dolce-maltato. Finale dolce ma tutt’altro che stucchevole, retrogusto dolce e fruttato

Sensazioni boccali: corpo medio, carbonazione medio-bassa, vellutata in bocca. Leggero calore alcolico.

Impressioni generali: tipica ale trappista, con prevalenza di note dolci del malto e fruttate del lievito. La luppolatura serve più che altro a bilanciare e a non rendere stucchevole la bevuta. In ogni caso un classico, ben equilibrata e da bere lentamente assaporandola con calma.

Westvleteren 8 (2013)

P_20161028_084018_HDR_1.jpgWestvleteren 8 – Dubbel – 8% (imbottigliata 2013, stappata 10/2016) ichnusa non filtrata

Olfatto: Ossidato e legno medio alto, note quasi brettate. Aroma di miele di castagno medio, lievi melanoidine/caramello. Esteri molto leggeri, fruttati (pesca e frutta gialla), note lattiche. Luppolo non percepibile

Vista: Colore marrone scuro. Schiuma color avorio, media persistenza (no merletti di Bruxelles). Consistenza opalescente.

Gusto: Note maltate complesse, forte miele di castagno, note più lievi di caramello, melanoidine, noce. Presente una nota medio-lieve di pepato, quasi brettato. Lievi note ossidate (madera, legno). Amaro medio-basso da luppolo. Retrogusto amaro forse per eccesso di ossidazione, con intense note di miele di castagno.

Sensazioni boccali: Corpo medio, consistenza cremosa, carbonazione moderata

Impressioni generali: una gran dubbel, ma lasciata troppo tempo in cantina. Le note ossidate prevalgono su tutto, rovinando l’equilibrio della birra. Sicuramente da bere più giovane.